Punti di interesse

Caseificio Sociale Bassa Parmense

L’identificazione del luogo e della data di nascita del Parmigiano-Reggiano è un problema assai controverso e problematico.
Quello che è certo è che tra X e XIII secolo nella bassa tra Parma e Reggio, in zone ricche d’acqua, non più paludose per l’inteso lavoro di bonifica svolto dai monaci e grazie alla vicinanza delle saline di Salsomaggiore, si svilupparono le giuste condizioni (abbondanza di foraggio, ricchezza di bestiame, esperienza casearia) per la produzione di un formaggio durevole e trasportabile, quel formaggio che più tardi sarà conosciuto con il nome di Parmigiano-Reggiano.
I documenti per ora sembrano dirci che a Frassinara all’inizio del 1300 vi era, all’interno di una grancia del monastero cistercense di S.Martino dei Bocci, uno dei primi caseifici conosciuti, destinato proprio alla produzione di questo formaggio.

Sul territorio di Sorbolo è attivo il Caseificio Sociale Bassa Parmense, fondato da 15 soci nel 1972. Negli anni il caseificio ha costruito 2 magazzini di stagionatura, un negozio per la vendita diretta dei prodotti e un allevamento di suini destinati alla produzione del Prosciutto di Parma. Con il passare degli anni, e l’ingrandimento delle aziende produttrici di latte, i primi soci hanno man mano lasciato il posto alle attuali 7 aziende conferenti di latte, con le quali vengono prodotte circa 28 forme al giorno.

Possibilità di visite guidate al caseificio e al magazzino di stagionatura con degustazione.

Sito web del Caseificio Sociale Bassa Parmense