Aroldo Montanari

Classe 1916, di Reggio Emilia. Arruolato il 6 Novembre 1944 nella 144° Brigata "Garibaldi".
A fine Novembre, i nazisti di stanza a Ciano intraprendono un'azione di rastrellamento sistematica. Pochi giorni dopo la strage di Legoreccio, alcuni reparti nazisti puntando al comando della Brigata "Garibaldi" sorprendono 8 giovani del Distaccamento "Amendola" di cui Aroldo Montanari faceva parte. Nel combattimento sono uccisi 4 partigiani e altri 4 sono catturati. 3 di essi sono fucilati nello stesso giorno a Ramiseto.
Aroldo Montanari, viene deportato a Mauthausen dove morirà il 20 aprile 1945, poco prima della liberazione del campo avvenuta il 5 Maggio 1945.